Un trekking di mezza giornata nel cuore del parco Nazionale del Circeo, uno dei tesori più belli del Lazio che vi regalerà viste mozzafiato, luoghi emozionanti e colori incredibili, dal verde del bosco al blu del mare, un vero angolo di paradiso!

Partendo dal piccolo paese di San Felice di Circe si parcheggia l’auto nei pressi di via dell’Acropoli (parcheggio delle crocette). Lasciata l’auto si percorre il sentiero 750, da qui inizia la salita lungo un fitto bosco a zig zag, attenzione ai segnalini di vernice sulle rocce, si perde spesso la traccia principale, il panorama è sempre maestoso e incredibile. Dopo aver incontrato un primo punto panoramico, si continua a camminare sullo stretto sentiero e dopo circa 2km si raggiunge il fortino di Cresta Rossa, una costruzione in pietra circolare, molto caratteristica e antica. Procedendo lungo la via si inizia a traversare il lungo crinale, in alcuni tratti sarà utile aiutarsi con le mani.

Dopo un paio di ore circa si raggiunge il picco di Circe, un luogo considerato da sempre mistico, dove gli uomini si incontrano con gli dei, il panorama è semplicemente suberbo, il mare circonda il promontorio su tre lati: da una parte si vedono le Isole Pontine, da un’altra si vede il Golfo di Gaeta e la spiaggia di Sabaudia. Dalla cima di questa montagna è possibile tornare al parcheggio scegliendo tra due opzioni: procedere in direzione Torre Paola e tornare poi indietro seguendo il sentiero che costeggia il promontorio oppure scendere subito sulla destra segnuendo le indicazioni della via “direttissima” che in pochi minuti collega con il bosco sottostante. Dal sentiero si procede verso il punto di partenza.

Consiglio di percorrere l’itinerario nelle prime ore del giorno per evitare l’alta esposizione al sole, l’intera traccia offre poco riparo dai raggi solari, inoltre partendo presto eviterete di trovarvi coinvolti in scomode processioni. Sotto al parcheggio è presente una bella spiaggetta dove è possibile rinfrescarsi in un bel bagno al mare.

Vi lascio la traccia GPS utile per percorrere l’intero itinerario, vi ricordo che si tratta di un percorso classificato EE (escursionisti esperti), è necessario essere in buone condizioni fisiche ed indossare abbigliamento e calzature adeguate.

 

9 luglio 2018

Picco di Circe, uno dei più suggestivi paesaggi e ambienti naturali del Circeo (escursione EE)

Un trekking di mezza giornata nel cuore del parco Nazionale del Circeo, uno dei tesori più belli del Lazio che vi regalerà viste mozzafiato, luoghi emozionanti […]
17 maggio 2018

5 migliori modi per trovare nuovi amici appassionati di avventure ed escursioni in montagna

Che siate esperti montanari o principianti alle prime camminate, in questo post troverete validi spunti su come creare il vostro giro di amicizie “montanare”. Spesso accade […]
20 novembre 2017

Svizzera: 10 cose da vedere tra Interlaken e la regione dello Jungfrau, pedalando una Brompton pieghevole!

In questo articolo vi racconto la bellissima esperienza vissuta nel magico contesto svizzero in compagnia della mia dolce metà e di una coppia di nostri carissimi […]
5 ottobre 2017

El Caminito del Rey (Malaga), uno degli itinerari più pericolosi del mondo?

Camminare su passerelle semi distrutte e sbarre metalliche mobili costeggiando imponenti pareti rocciose a più di 100 metri di altezza. Un ambiente maestoso e impervio quanto […]